Che cos’è un brevetto

Che cos’è un brevetto?
Un brevetto è una sorta di contratto o di scambio regolamentato tra l’inventore (o il proprietario di un’invenzione) e la “collettività”.
Infatti, tramite il brevetto da una parte l’inventore rinuncia al segreto e fornisce una completa descrizione o spiegazione di quanto ha ideato, in modo che l’invenzione o innovazione non vada perduta ed allo scadere del periodo di tutela sia a disposizione di tutti, dall’altra parte l’autorità competente concede all’inventore o a chi per esso diritti esclusivi su quanto ideato per un determinato periodo di tempo.

Che diritti dà un brevetto?
Un brevetto conferisce diritti esclusivi di produzione, commercio, uso, importazione ed esportazione sul territorio sul quale è valido.
Tali diritti possono essere venduti, totalmente od in parte, od altrimenti dati in concessione in pegno di royalty od altro ancora, esattamente come se si trattasse di un bene concreto.
In pratica un brevetto determina un concreto arricchimento di un’azienda, oltre che una posizione di forza sul mercato.

Che vantaggi dà un brevetto?
Il brevetto fa sì che gli studi e gli avanzamenti della tecnica possano essere trattati, da chi li ha realizzati, come un bene materiale, concreto e ben individuabile. Un brevetto può infatti essere utilizzato non solo per disporre di un diritto esclusivo sul mercato, ma anche come una normale proprietà o bene.
Oggi il valore di molte aziende è costituito al 90% dai cosiddetti intangible assets, costituiti in maggior parte da diritti di proprietà industriale.
È poi possibile iscrivere a bilancio i brevetti, come parte del patrimonio di una azienda, per incrementare il valore dell’azienda stessa.

Quanto dura un brevetto?
Un brevetto per invenzione ha una durata massima di 20 anni, mentre un brevetto per modello d’utilità ha una durata massima di 10 anni.

Che cosa significa brevetto concesso e brevetto depositato?
Una volta che un brevetto è stato inviato all’Ufficio Brevetti nazionale od Europeo, il brevetto è considerato depositato.
È quindi possibile divulgare il trovato e godere di alcuni dei diritti conferiti dal brevetto.
Successivamente il brevetto viene esaminato dall’Ufficio Brevetti nazionale (o sovranazionale) e concesso o modificato o respinto.
Quando un brevetto è stato concesso si può godere a pieno titolo dei diritti conferiti dallo stesso.

In quali nazioni vale un brevetto?
Ogni brevetto ha validità nazionale, o regionale (Brevetto Europeo e simili).
Se si intende far valere il proprio brevetto in più nazioni è necessario depositare lo stesso in ogni nazione.