Il Marchio Italiano

Il Marchio Italiano costituisce un diritto di monopolio nel nostro paese.

Si tratta un marchio sottoposto a esami di distintività e a procedure di opposizione.

In particolare, in seguito al deposito, il Marchio è sottoposto ad un esame dell’Ufficio Italiano Brevetti e Marchi che ne verifica la liceità e la distintività.

Dopo che il marchio ha superato il primo esame viene pubblicato ed è aperta una finestra di tre mesi durante la quale terzi, che hanno un marchio simile per prodotti o servizi affini, possono opporsi alla registrazione del marchio.

In seguito al superamento della fase di opposizione il marchio Italiano viene registrato o concesso.

Il marchio Italiano dura indefinitivamente ed è rinnovabile per periodi di 10 anni.