Rinnovo brevetti

rinnovo-brevetti

I brevetti, in Italia, Europa e in quasi tutti i paesi del mondo, hanno una durata di 20 anni e sono soggetti a tasse di rinnovo annuali.

In breve, il titolare deve pagare ogni anno una tassa di mantenimento in vita.

In Italia, ad esempio, le tasse di rinnovo per i brevetti partono dal quinto anno in seguito al deposito, in Europa dal terzo, negli Stati Uniti ogni 3,5 anni a partire dal deposito.

Insomma, le regole di rinnovo sono tutt’altro che semplici!

Le tasse di rinnovo hanno lo scopo di evitare che un brevetto blocchi una tecnologia inutilmente.

Se il brevetto è di interesse per il titolare lo stesso è tenuto in vita, altrimenti viene abbandonato e la tecnologia è libera.

Se le tasse di rinnovo non sono pagate, conseguentemente, il brevetto decade e, a parte un limitato periodo di tempo di sei mesi, non è più recuperabile.

Perdere un rinnovo è quindi fatale per il brevetto.

I rinnovi valgono anche per i marchi: scopri il funzionamento del rinnovo dei marchi!

Affida il rinnovo dei brevetti a dei professionisti

Lo studio brevetti Lunati&Mazzoni si occupa dei rinnovi dei vostri brevetti. 

Utilizziamo un sistema a doppio controllo indipendente e realizzato con diverse modalità, per evitare errori.

Vi avvisiamo per tempo, chiedendoci se desiderate mantenere in vita il brevetto e assicurandoci che abbiate ricevuto la comunicazione. 

Inviaci un’email